Google Analytics: WorPress guida – come inserire correttamente il codice di monitoraggio (SCRIPT)

– Cos’è Google Analytics (wordpress guida)

Google Analytics È un servizio di web analytics che consente di analizzare dettagliate statistiche sui visitatori di un sito web.

In questa guida parlerò di come inserire il codice di monitoraggio (script) di Google analytics, all’interno di WorPress nell’header.php del vostro sito web e verificare che il procedimento sia stato eseguito in modo corretto.

Chiunque svolga attività lavorative inerenti al campo del web marketing avrà sicuramente sentito parlare di Google Analytics.

Nel mondo del marketing Google Analytics assume un ruolo fondamentale per la verifica delle proprie attività come: promozioni,  campagne pubblicitarie, SEO ecc.

Diventa dunque fondamentale capire attraverso i dati, che il codice di monitoraggio di Google Analytics ci dà, da dove proviene il traffico che atterra sul nostro sito web, come è arrivato ad esso, da quale canale il nostro sito web gode di più traffico e su quali dispositivi (mobile o desktop) il nostro sito web gode maggiormente di visite.

Cos’è il codice di monitoraggio di Google Analytics?

In questa guida illustrerò in semplici passaggi come sia possibile inserire il codice di monitoraggio o script di Google Analytics su WordPress.

Spiegherò sia  testualmente sia attraverso un video tutorial  gli step che bisogna affrontare per poter inserire correttamente lo script di Google Analytics e successivamente andrò anche a verificare  il corretto inserimento dello dello stesso.

Ma adesso concentriamoci principalmente nel capire cos’è il codice di monitoraggio di Google Analytics.
Esso è uno script, che dopo la creazione della proprietà su Google Analytics ci viene dato da Google, al fine di copiare lo stesso all’interno del header.php del nostro sito in WorPress.

Molto spesso anche i webmaster più esperti commettono l’errore di inserire il codice di monitoraggio nel header.php all’interno della sezione body.

Ebbene questo rappresenta il motivo per cui mi ritrovo a scrivere questa guida, perché l’inserimento dello script all’interno del header.php nella sezione body è sbagliato.
Il codice di monitoraggio di Google Analytics va inserito, sì  nel header.php,  ma all’interno della sezione head precisamente appena prima del tag di chiusura head.

cos'è il codice di monitoraggi ogoogle analytics

 

I pratici passaggi per l’inserimento del codice di monitoraggio di Google Analytics all’interno del tema del nostro sito in WordPress

Step 1 – Come creare il codice di monitoraggio di Google Analytic

Come primo step abbiamo il compito di creare il codice di monitoraggio di Google Analytics.
Logghiamoci su google con le nostre credenziali e andiamo  alla seguente pagina: https://analytics.google.com

Si aprirà per magia il pannello di Google Analytics e a questo punto abbiamo il compito di cercare la voce “amministrazione” e successivamente “proprietà”.

Compilate tutti i campi che vi vengono richiesti da Google per la creazione della proprietà, come ad esempio, il nome del sito web, l’indirizzo del sito web, la natura del sito web e successivamente cliccando sul tasto conferma apparirà il codice (script).

Step 2 – come inserire il codice di monitoraggio di Google Analytics all’interno del nostro sito

In questo secondo passaggio andremo a vedere come inserire il codice di monitoraggio di Google Analytics appena copiato all’interno del nostro sito.

A questo punto dovrete aprire una nuova scheda all’interno del vostro Google Chrome, entrare dentro il pannello di WordPress del vostro sito e nella barra laterale sinistra cercate la voce “aspetto”.

Si aprirà a questo punto un menù a tendina dove troverete la voce “editor”.

Cliccate su editor ed entrerete all’interno del menu “Modifica temi” del vostro WordPress.

A destra troverete un elenco in verticale di tutte le voci. Cercate header.php, cliccate all’interno e si aprirà la pagina php del header del vostro tema.

Cercate il tag di chiusura head (</head)  è appena prima inserite il codice di monitoraggio con CTRL + V  oppure con il tasto destro del mouse incolla.

Step 3 – Come installare il Google Tag Assistant.

Chiudete tutto e riaprite Google Chrome. In alto a destra sotto la X della chiusura della pagina di Google troverete tre puntini in verticale, cliccateci è seguite il seguente percorso:

altri strumenti –  estensioni. Nel tab di ricerca scrivete: “Google tag assistant”, installatelo e dopo vi apparirà in alto a destra accanto la barra dei preferiti.

Step 4 – Come verificare l’inserimento del codice di monitoraggio di Google Analytics.

Avete praticamente finito perché in quest’ultimo passaggio vi toccherà solamente verificare il corretto inserimento dello script. Come?

Aprite il vostro sito cliccate sul Google tag assistant appena installato, cliccate su enable e ricaricate la pagina del vostro sito con F5.  a questo punto il colore del Google tag assistant dovrebbe diventare verde, qualora dovesse invece diventare rosso o blu vuol dire che il vostro script di monitoraggio di Google Analytics non è stato inserito in maniera corretta e allora dovrete verificare nuovamente i passaggi precedenti.

 

>Conclusione

 

Il non corretto inserimento del codice all’interno del header.php del nostro tema creerà problemi nella lettura dei dati di Google Analytics.

I dati saranno sfalsati o addirittura non corretti,  per cui il corretto inserimento è una fase molto delicata che solitamente, all’interno di un’azienda priva del suo reparto marketing,  svolge un webmaster.

La cosa molto importante che trae in inganno il webmaster solitamente è l’inserimento del codice di monitoraggio UA di Google Analytics all’interno delle opzioni che fornisce il tema in “personalizzazione” di WordPress. Ecco la cosa più importante è evitare proprio questo errore.

State attenti a questi tranelli perché una volta inserito il codice esso vi durerà nel tempo e i dati di Google Analytics potranno non essere veritieri fino a quando non vi renderete conto di aver inserito lo script in maniera errata.

 

 

SCARICA IL MIO CV

Curriculum di Antonio Nicosia | Consulente Web Marketing

I MIEI SERVIZI

CONSULENTE SEO (SEARCH ENGINE MARKETING)Consulente SEO Antonio Nicosia per l'ottimizzazione dei tuoi siti web. Posizionamento in prima pagina su Google

WEBMASTER FREELANCEWebmaster freelance per la realizzazione dei tuoi siti web e consulente web marketing per altri progetti

CONSULENTE ADWORDSConsulente Google AdWords | Antonio Nicosia Catania CAP 95123

REALIZZAZIONI GRAFICHERealizzazioni grafiche e montaggi video | Catania